Prenota Ora!
Peschici

Peschici  appare come un paese fiabesco. Una cittadina tra le più caratteristiche del litorale nord del Gargano, affacciata su un tratto di costa che si differenzia per il cospicuo numero di spiagge rocciose, baie e cale che offrono degli scenari naturalistici incantevoli.
Dal porto si vede ergersi la rupe maestosa immensa e suggestiva, strapiombante con tutta la sua mole nelle acque del mare. Meritano assolutamente sia la visita della la parte antica della città e sia,anzi sopratutto,  la gita in barca lungo le coste e le grotte della località 
 

Il Mare.

La vera attrattiva sono le sue spiagge, di diverse dimensioni e caratteristiche, che spiazzano per la loro bellezza.

Partendo da nord la prima spiaggia che incontriamo è quella del Jalillo, in dialetto peschiciano piccola spiaggia. La Baia di Jalillo si trova su una grossa formazione rocciosa che la nasconde. Di sabbia fine e ghiaia. In spiaggia si accede facilmente grazie a una passerella che collega Jalillo alla vicina Marina di Peschici. Da sempre scelta per chi ama una maggiore privacy, è protetta dai venti meridionali e a metà pomeriggio essendo in ombra offre un gradevole riparo dal caldo estivo.

La Marina di Peschici, in dialetto “a marejn” la marina, è limitata dal porto turistico ed è circondata a destra dal costone roccioso sul quale è arroccata la cittadina di Peschici e a sinistra dalla punta di Monte Pucci. Di sabbia fine di tipo cristallino è ben attrezzata con stabilimenti balneari che la rendono ideale per le famiglie con bambini.

Proseguendo, troviamo La Baia di Procinisco e  la Spiaggia di San Nicola, due bellissime spiagge formate da sabbia fine e mare pulitissimo. Sono molto simili in quanto entrambe hanno come fondale paesaggistico un bellissimo e tradizionale Trabucco, antica macchina da pesca che ritroverete su tutta la costa garganica. Racchiuse tra due suggestive punte rocciose, sono protette dai venti così da potersi godere nel pomeriggio di una fresca ombra.
 
Ed ancora, proseguendo si giunge nell’incantevole Spiaggia di Zaiana.  Questa piccola spiaggia è costituita prevalentemente da suggestive punte rocciose che le fanno da cornice, alla privacy che regna sovrana e alla possibilità, dovuta alla conformazione rocciosa della scogliera e ai suoi trampolini naturali, di sbizzarrirsi in spettacolari tuffi. La duna è fatta di sabbia fine che scende lentamente nel mare. Di facile accesso prendendo le deviazioni dalla S.P., la bellezza di questo angolo di mare vi sorprenderà.

Infine, arrivando sotto Peschici troviamo la Spiaggia di Manaccora che nel tempo ha visto il sovrapporsi di antiche civiltà sin dalla preistoria e, oltre all’importanza del suo sito archeologico, è una delle più belle e frequentate baie di Peschici. Racchiusa tra due suggestive punte rocciose, è formata da sabbia fine, con possibilità di accesso per mezzo di una strada asfaltata che giunge fino al famoso Grottone di Manaccora, importante ipogeo risalente al XVII secolo a.c. 
 


I Trabucchi.

Le coste di Peschici sono adornate  da ben  7  trabucchi, antiche macchine  da pesca composte da una architettura in legno molto complessa, oramai in disuso ma tipiche della cultura peschiciana che rievocano una tradizione molto antica e radicata nel territorio.

Il trabucco ricorda una terrazza protesa verso il mare, ancorata alla roccia ed è interamente costruito con legno d’Aleppo.  E' costituito da 2 o più antenne che si sporgono verso il mare tentando di raggiungere lo specchio di acqua più lontano dove il mare è più profondo.

Agganciata a queste antenne, troviamo una rete grandissima a maglie strette che viene calata e issata dalla piattaforma o terrazza per mezzo di un sistema ad argani.  La pesca con trabucco vista dal di fuori, è molto scenica poiché avviene normalmente la mattina molto presto, quindi all'alba, oppure la sera durante il tramonto e considerando la posizione in cui questi trabucchi sorgono, non vi sarà difficile capire che lo spettacolo è davvero suggestivo.


Peschici - Strada Provinciale 52 - Località Pontificia
Peschici - Strada Provinciale 52 - Località Monte Pucci
Peschici - Strada Provinciale 52 - Località Manaccora
Peschici - Strada Provinciale 52 - Località Punta Usmai
Peschici - Strada Provinciale 52 - Località Forcichella


 

Il Centro Storico.

Il centro storico di Peschici è vistato ogni anno da migliaia di turisti è tradizionale e pittoresco e presenta delle peculiarità tipiche dei centri storici di altri paesini pugliesi, per le case ricavate direttamente nella roccia, per i profumi e per i colori che ne caratterizzano l’ambiente. Nei periodi più caldi dell’anno vengono spesso organizzate sagre e feste cittadine occasioni uniche per visitare il paese e per degustarne piatti e prodotti tipici.

L’accesso al borgo antico di Peschici dal centro “nuovo” (Corso Garibaldi) è segnato da un arco e da una torre di avvistamento di epoca angioino-aragonese (1300 -1400) che i peschiciani chiamano “Porta del Ponte”, in memoria del ponte levatoio che chiudeva il paese ad ogni calar del sole per proteggerlo dai briganti. L’ingresso dal mare, ai piedi del Castello di Peschici, corrisponde alla odierna via Porta di Basso, così chiamata per la presenza, in passato, di una porta di accesso secondaria riservata ai braccianti ed ai pescatori che “salivano” dalla baia e dai campi circostanti di ritorno a casa. Il nucleo di case che oggi costituisce il centro storico di Peschici è una commistione di stili architettonici differenti, case a cupola e tetti a spiovente, espressione di diversi periodi storici e dominazioni.
 

Da visitare


Chiesa di Santa Elia Profeta
Chiesa del Purgatorio
Castello di Peschici
Abbazia di Calena

 

Richiedi informazioni

Accetto il trattamento dei dati personali ai sensi della Normativa Privacy

Iscrivimi alla newsletter