Prenota Ora!
Ostuni, la città bianca

Questo nome è dovuto al caratteristico colore di gran parte della città soprattutto il centro storico che sorge sul colle più alto e domina tutta la città con le sue case interamente bianche, dove solo gli edifici non appartenenti alla tradizione popolare spiccano per il colore della pietra bionda lasciata a vista. 

E’ curioso sapere che il colore bianco veniva ottenuto con la calce poichè era economica e di facile reperibilità, inoltre il bianco facilitava il riflesso della luce e quindi l’illuminazione indiretta delle strette viuzze e delle stradine aggrovigliate del centro storico. La calce, inoltre, veniva utilizzata anche come disinfettante naturale per impedire la diffusione della peste nel XVII secolo.

La bellezza di questa città è caratterizzata dai vicoli ( il più famoso è "Lu Spessìte") che si dipanano intorno alla Chiesa Madre, la straordinaria cattedrale dall'elegante profilo ondulato eretta in pieno Quattrocento e aperta da un monumentale rosone.

La Città Bianca non vive solo d’estate con la sua movida, il mare ed i locali. D'inverno e in primavera ci sono due eventi molto importanti che coniugano tradizione, folklore e religione, il presepe vivente e la Passio Cristi.

Invece tra i tanti appuntamenti estivi della Città Bianca particolare importanza rivestono i festeggiamenti per il Santo Patrono, Sant’Oronzo che durano 4 giorni, dal 24 al 27 agosto con la tradizionale Cavalcata di San’Oronzo, un corteo di cavalli e cavalieri a scorta della statua in argento del santo che, si narra, nel 1656 salvò la gente del luogo dalla peste.
 

Cosa vedere

La “città bianca” conserva in sé alcuni gioielli veramente imperdibili. Prendetevi del tempo e passeggiate per i vicoli lastricati del centro storico alla ricerca di palazzi barocchi e tardo-gotici, chiese medievali rivisitate e botteghe di artigianato artistico.

– la Cattedrale: in stile tardo gotico con un rosone a 24 raggi finemente lavorati che domina la facciata principale.

– il Palazzo Vescovile: nella piazza centrale della cittadina, sorgono Palazzo Vescovile e Palazzo del Seminario. Sono collegati fra loro da un elegante loggiato sospeso a forma d’arco.

– la Colonna di Sant’Oronzo: tipico esempio di barocco pugliese, si erge come una guglia di 20 metri nella piazza omonima, con il Santo a proteggere la città sottostante.

Oltre ad andare alla scoperta della Città Bianca con i suoi bastioni, la cattedrale e il Palazzo Vescovile, potrete addentrarvi nella Riserva Naturale Regionale Dune Costiere dove potrete ammirare le famose dune e percorrere diversi itinerari alla scoperta di questa natura lussureggiante.
 

Il mare

Ci troviamo in una zona che vanta alcune delle spiagge più belle d’Italia. Questo tratto di costa ha molto da offrire sia per chi viaggia con bambini sia per chi vuole fare una vacanza con gli amici all’insegna del divertimento, infatti sono disponibili numerose spiagge attrezzate con tutti i comfort per le famiglie al mare, ma anche spiagge libere per coloro che preferiscono una vacanza a stretto contatto con la natura.
Se avete visto foto delle spiagge di Ostuni, lo sapete già: mare cristallino dai colori che sfumano dal turchese al verde e spiagge di sabbia finissima. Non c’è da stupirsi che il mare di Ostuni abbia ottenuto numerosi riconoscimenti per qualità e pulizia, tra i quali Bandiera Blu e 5 vele di Legambiente.
 

Le spiagge più belle di Ostuni


In pochi minuti d’auto da Ostuni potrete raggiungere la Marina della “città bianca” con le sue incredibili spiagge di sabbia chiara e le acque cristalline, tratti selvaggi di rocce e macchia mediterranea e baie nascoste. La costa di Ostuni si estende per circa 20 chilometri  in un susseguirsi di paesaggi e arenili, per tutti i gusti. A voi qualche suggerimento:

Lido Morelli, dista circa 8 chilometri dal centro, salendo la costa verso nord. Si tratta di una lunga spiaggia, con morbide dune spostate dal vento e punteggiate di macchia mediterranea. Questa zona è stata dichiarata dalla Comunità Europea zona di Importanza Internazionale ed è ora Riserva Regionale Naturale.

Quarto di Monte è una piccola spiaggia nei pressi della frazione di Monticelli, molto amata dalla gente del posto, dista circa 8 chilometri da Ostuni ed in estate si anima di amanti del bel mare e del sole e delle serate rilassanti in riva al mare.

Riserva Naturale di Torre Guaceto: a circa 20 chilometri da Ostuni si estende la selvaggia Riversa Naturale di Torre Guaceto, un vero parco naturale con estesi territori di macchia mediterranea e splendide coste, disegnate da una serie di insenature con spiagge di sabbia fine. Imperdibile!

Richiedi informazioni

Accetto il trattamento dei dati personali ai sensi della Normativa Privacy

Iscrivimi alla newsletter